Viso

Acqua floreale di Menta DABBA- Recensione

Acqua floreale Dabba

Nella mia routine viso non manca mai un idrolato da spruzzare sul viso quando ho voglia di rinfrescarmi o sento che la mia pelle ha bisogno di una dose extra di acqua. Uno degli idrolati che negli ultimi periodi ho usato con più piacere è l’Acqua Floreale di Menta / Peppermint Floral Water di Dabba Cosmetics, ed è proprio a lei ed a questo interessante brand che è dedicato l’articolo di oggi.

Dabba Cosmetics

Dabba è un’azienda lettone che mi ha subito colpito da molti punti di vista: dalle linee di prodotti al packaging, fino alla filosofia ed alla comunicazione aziendale. L’ho conosciuta per la prima volta al Sana 2017, allo stand di Giada Distributions, distributore italiano del brand.

La parola Dabba in lingua lettone significa natura ed è proprio alla natura incontaminata del Nord che l’azienda si ispira nella realizzazione dei prodotti, in cui possiamo ritrovare i potenti estratti delle piante nordiche, gli aromi puri di una natura incontaminata fatta di boschi, prati, paludi, fiumi e laghi.

Dabba è la storia della nostra natura più profonda.

Noi di DABBA crediamo fermamente che ci sia un legame tra l’essere umano e la natura, un legame intimo, profondo, che ci può portare a riscoprire la nostra natura interiore.

 

Dabba Cosmetics

Dabba è un azienda familiare fondata nel 2011, iniziando da una Distilleria di Acque Floreali, che tutt’oggi sono l’anima principale del brand.

Nel tempo la selezione di prodotti Dabba si è allargata introducendo nuovi prodotti che però hanno in comune un’importante caratteristica: ingredienti totalmente naturali, oli e potenti estratti da piante selvatiche o provenienti da agricoltura biologica. Si tratta di oli corpo e viso ed elixirs estremamente concentrati e naturali. Inoltre è appena stata lanciata la nuovissima linea DEEPWATER, composta da 3 sieri a base acquosa ricchi di estratti di piante nordiche e contenenti acido ialuronico ad alto e basso peso molecolare.

Il packaging Dabba è semplice ed elegantissimo nella sua semplicità, inoltre è stato leggermente rivisto recentemente ed è stato reso ancora più semplice, il colore prevalente e protagonista è il nero.

Le acque floreali o idrolati

Gli idrolati sono ottenuti dalla distillazione di piante fresche in corrente di vapore.

Attraverso la distillazione in corrente di vapore, si ottengono due estratti principali della pianta: l’olio essenziale da una parte e l’acqua aromatica o idrolato dall’altra. Questi due estratti sono diversi ma complementari: ogni pianta infatti contiene moltissime molecole e sostanze, alcune sono liposolubili ed altri idrosolubili. Mentre gli oli essenziali contengono i principi attivi liposolubili, gli idrolati contengono tutti gli attivi idrosolubili contenuti nella pianta utilizzata.

Le acque floreali DABBA sono ottenute dalla distillazione di piante nordiche fresche, spontanee oppure coltivate in aziende biologiche locali, utilizzando acqua di sorgente pura.

acqua floreale

La differenza tra Acqua Floreale e Tonico

Il tonico è una soluzione acquosa più complessa che può anche avere come base uno o più idrolati invece che la semplice acqua distillata. Ha un pH leggermente acido per riportare il pH cutaneo alle sue condizioni ottimali dopo la detersione che tende ad alterarlo. Il tonico è inoltre arricchito da principi attivi ed altre sostanze specifiche per la problematica per cui è pensato.

L’idrolato o acqua floreale è più semplice nella sua composizione ma anche più naturale. Come abbiamo già visto è composto principalmente da acqua in cui sono disciolti i principi attivi idrosolubili della pianta utilizzata nella sua distillazione, il suo pH è certamente meno acido di un tonico. L’acqua è sempre idratante e la funzione specifica dell’idrolato dipende dalle proprietà della pianta, ad esempio, un idrolato di hammamelis o di salvia sarà astringente, mentre un idrolato di camomilla sarà particolarmente lenitivo.

Come si usano?

La premessa che ho fatto nel paragrafo precedente, è per dirvi che, dal mio personalissimo punto di vista, tonico ed idrolato non sono sostituibili, nonostante moltissimi consigliano di usare l’idrolato come un tonico e molte ragazze lo fanno e ci si trovano bene.

Io preferisco usare un tonico subito dopo la detersione, per ripristinare il ph fisiologico cutaneo ed apportare i primi attivi alla mia pelle ed usare l’acqua floreale in un secondo momento, per rinfrescare il viso, godere dei suoi principi attivi naturali e per veicolare una siero o un olio viso.

 

Le Acque Floreali DABBA

La gamma di Acque floreali Dabba è ricca e complessa, vediamo insieme tutte le tipologie prodotte e per quali pelli o problematiche sono indicate:

  • Acqua floreale di Foglie di Betulla, ideale per pelli miste e grasse grazie alle proprietà rinfrescanti e tonificanti
  • Acqua floreale di Camomilla, lenitiva ed emolliente, per pelle secca e sensibile
  • Acqua floreale di Erica, per pelle normale, idratante e lenitiva
  • Acqua floreale di Menta, rinfrescante e tonificante per pelli stanche e mature
  • Acqua floreale di Achillea, lenitiva ed idratante, adatta a pelli problematiche
  • Acqua floreale di foglie di Lampone selvatico, riequilibrante e tonificante, per pelli miste
  • Acqua floreale di Mela, rivitalizzante e tonificante, per pelle normale e mista
  • Acqua floreale di Olmaria, tonificante e calmante, per pelle normale

Al Sana dello scorso anno ne ho provate ed annusate diverse, devo dire che le loro profumazioni non sono sempre paradisiache. Si tratta infatti della profumazione naturale della pianta distillata, niente di aggiunto, artefatto o costruito.

Acqua Floreale di Menta

Acqua floreale Dabba

 

L’acqua floreale di Menta è indicata per pelli stanche e mature, non esattamente la mia tipologia di pelle. Eppure quando l’ho provata me ne sono perdutamente innamorata e non ho potuto fare a meno di sceglierla tra tante e vi spiego subito perché….

Per prima cosa devo ammettere che l’aspetto sensoriale dei cosmetici che uso è fondamentale. Credo fermamente che mente e corpo siano profondamente legati e la skincare routine è ormai diventato per me un rito, un momento speciale solo mio in cui mi prendo cura di me stessa, dal punto di vista estetico, certo, ma anche da quello mentale.  E’ un momento per massaggiarmi, per coccolarmi, per guardarmi allo specchio con amore e rigenerare la mente.

Beh, quando per la prima volta ho spruzzato l’acqua floreale di Menta DABBA, ottenuta dalla menta piperita, la mia pelle si è rinfrescata ed ho sentito una grande energia a livello mentale.

Quest’acqua floreale ha un profumo fantastico, sembra di avere tra le mani la pianta di menta, ma non una pianta qualsiasi: una di quelle piante che si trovano nel loro habitat naturale ideale e, grazie al loro benessere, riescono a sprigionare tutti i loro profumi e la loro forza. E’ un profumo intenso ed estremamente naturale, rinfrescante, stimolante e rivitalizzante per la pelle e per la mente.

acqua floreale di menta
Menta piperita

 

La menta piperita favorisce la microcircolazione, stimola la rigenerazione della pelle ed inoltre ne ripristina la naturale luminosità ed il tono.

Utilizzo l’Acqua Floreale di Menta principalmente come base per veicolare un’olio viso o uno di quei sieri che è preferibile applicare sulla pelle ancora leggermente inumidita. Applicare un altro prodotto prima che l’idrolato si asciughi completamente aiuta a trattenere acqua ed idratazione (l’acqua in quanto tale evapora molto velocemente se applicata da sola sulla pelle!). Inoltre amo spruzzarla durante il giorno, anche sopra il trucco, per rinfrescarmi se sento la pelle accaldata o se sento che si è particolarmente seccata.

Le acque floreali Dabba sono così piacevoli da usare anche grazie al loro packaging ed allo spruzzino che funziona benissimo. Il flacone è in vetro scuro per proteggere meglio dalla luce l’idrolato e l’erogatore nebulizza in modo perfetto ed uniforme tante minuscole goccioline. Questo significa che basta una sola spruzzata al centro del viso per applicarla uniformemente. Questo è un dettaglio fondamentale per me, letteralmente odio quando questo tipo di erogatori non nebulizzano, alcuni ti lanciano delle frecciate al centro del viso che rischiano di renderti cieca e per quanto mi riguarda sono inutilizzabili.

Ho amato l’Acqua Floreale di Menta che ormai sta per finire, sono curiosa di provare altre acque floreali Dabba ma allo stesso tempo sono sicura che la riacquisterò. Sicuramente in estate… con il caldo è un piacere immenso rinfrescarsi con questo idrolato. Anzi, proporrei alla famiglia Dabba di farne una versione mini da portare in borsa!

Avete provate le Acque Floreali Dabba? Quali sono le vostre preferite e come le utilizzate? Lasciatemi nei commenti le vostre esperienze!

Informazioni tecniche Acqua Floreale di Menta

INCIMentha X Piperita (Peppermint) Flower/Leaf/Stem Water*, Leuconostoc/Radish Root ferment filtrate

*da agricoltura biologica

QUANTITA’: 200 ml

PREZZO: 16 Euro

CERTIFICAZIONI: ECOCERT

REPERIBILITA’: Dabba Cosmetics è distribuita in Italia da Giada Distributions, è quindi acquistabile sul loro sito o dai moltissimi rivenditori del brand, sia fisici che online.

 

 

Tags:

4 comments

  1. Eccomi, finalmente riesco a leggere la tua recensione mega dettagliata!
    Adoro come scrivi, trovo che i tuoi articoli siano molto scorrevoli e piacevoli.
    Ho puntato anch’io da un bel po’ le acque floreali di Dabba però io le userei come tonico, nella lista dei desideri ho quella alle foglie di lampone.
    Un bacio!

    1. Anche quella alle foglie di Lampone mi ispira moltissimo. Ne proverò sicuramente altre!
      Grazie Ilaria, mi fa davvero tanto piacere che apprezzi i miei articoli ed il mio modo di scrivere! Un bacione!

  2. Ma sai Sere che io sono una di quelle che ha sempre usato l’idrolato al posto del tonico? Queste di Dabba mi hanno sempre attirata,soprattutto se mi dici che il nebulizzatore è ottimo! Odio anch’io quando spruzzato a getto invece di nebulizzare,non riesco ad utilizzarle proprio! Questa alla menta devo dire che mi hai incuriosita troppo! 😆 e credo che per la stagione calda la acquisterò,credo che sarà un toccasana per la pelle ed i sensi con il caldo! 😍❤ I brand nordici,come anche Madara,mi affascinano particolarmente per la loro filosofia e gli ingredienti unici e ricercati! Come sempre è un enorme piacere leggerti 😍😍❤ un bacione amica bella 😚❤🌹🌹

    1. Sono d’accordo Bori, gli ingredienti dei brand nordici sono particolari ed unici e la differenza si vede nei prodotti!!
      Ad ogni modo io non dico sia sbagliato usare l’idrolato come tonico Bori, anzi, soprattutto se la pelle è reattiva ed irritabile sicuramente un idrolato dà meno problemi di un tonico. Però per una pelle normale come la mia ed in generale su di me, trovo che un buon tonico mi dia comunque di più… per questo li uso in maniera distinta 🙂
      Alla menta è ottima per l’estate, io l’ho amata anche in inverno figurati!!
      Un grande abbraccio e grazie per le tue dolci parole :* :* :*

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: